Home»Primo Piano»MAXI SEQUESTRO DI DROGA ALL’ALBA NELL’IGLESIENTE. NELL’OVILE CENTO CHILI DI MARIJUANA. 5 GIOVANI AGLI ARRESTI

MAXI SEQUESTRO DI DROGA ALL’ALBA NELL’IGLESIENTE. NELL’OVILE CENTO CHILI DI MARIJUANA. 5 GIOVANI AGLI ARRESTI

Ca.Ma.

8
Shares
Pinterest Google+

Maxi sequestro di droga nell’iglesiente questa mattina, all’alba, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Iglesias con il supporto delle unità cinofile dei Carabinieri “Cacciatori di Sardegna”. All’interno di un ovile in località Monte Oi, tra Iglesias e Gonnesa, i militari hanno trovato 96 chilogrammi di marijuana, in parte già confezionata e pronta allo spaccio. Oltre l’ingente quantitativo di droga già pronta, sono state sequestrate anche 267 piantine nella prima fase di crescita. Al momento del blitz nell’ovile, nelle prime ore del mattino, erano presenti i fratelli Andrea e Giampietro Floris, rispettivamente di 24 e 28 anni, residenti nell’azienda agricola, il più giovane dei quali con piccoli precedenti penali. Oltre a loro erano presenti tre giovani del nuorese, tutti di età compresa tra i 19 e i 22 anni, la cui posizione è al vaglio degli inquirenti. I militari, dopo minuziose indagini a carico dei due fratelli sono risaliti alla piantagione, sapientemente mimetizzata all’interno dell’azienda agricola, sfruttando l’area impervia della zona e coltivata a cielo aperto, e al grosso quantitativo di droga già pronta e conservata in parte nell’abitazione e in parte nell’ovile. I militari hanno stimato che l’ingente quantitativo di stupefacente, se fosse arrivato sul mercato, avrebbe fruttato una cifra vicina al milione di euro. Quanto alla presenza degli altri tre giovani, i militari ritengono che siano i corrieri che avrebbero dovuto trasportare la droga al centro Sardegna per essere poi smerciata nel mercato del nord dell’isola. Tutti e cinque i giovani sono stati arrestati per coltivazione illecita e detenzione, a fine di spaccio, di sostanze stupefacenti e associati al carcere di Uta in attesa della convalida dell’arresto. Tutta la droga è stata posta sotto sequestro per la successiva distruzione.

                

Previous post

SEUI: DAL 30 OTTOBRE LA XXI ED. DE "SU PRUGADORIU"

Next post

CARBONIA: IL 20 OTTOBRE CASAPOUND INAUGURA LA SEDE

No Comment

Leave a reply