Home»Primo Piano»MADEDDU (AMICI DELLA VITA SULCIS), FETOPATIA ALCOLICA: DOVE SONO I FONDI DELLA LEGGE 12/2014?

MADEDDU (AMICI DELLA VITA SULCIS), FETOPATIA ALCOLICA: DOVE SONO I FONDI DELLA LEGGE 12/2014?

di Carlo Martinelli

0
Shares
Pinterest Google+

Con una lettera aperta indirizzata ai sardi, alla Giunta e al Consiglio regionale della Sardegna Giorgio Madeddu, responsabile dell’Associazione “Amici della Vita Sulcis”, ritorna sul tema della Fetopatia alcolica e sulla legge regionale n.12 del 2014 che avrebbe dovuto incidere in modo concreto sulla prevenzione della patologia. Nella lettera, (leggi qui Fetopatia Alcolica 11 ottobre 2018) il medico di famiglia “boccia” sonoramente l’azione politica dei presidenti della Giunta e del Consiglio regionale, Francesco Pigliaru e Gianfranco Ganau, e dell’assessore alla Sanità Luigi Arru accusandoli di aver “snobbato la legge, prima in Europa, in grado di incidere concretamente sulla prevenzione della più frequente forma di ritardo mentale pediatrico da etiologia nota”.

Con un botta e risposta su Facebook il responsabile di Amici della Vita Sulcis attacca il collega assessore Arru, riportando un’intervista dell’Unione Sarda al ministro dell’Interno Matteo Salvini, dove Madeddu definisce Salvini, Pigliaru e Arru “intercambiabili e non alternativi. Pensate di essere migliori degli altri ma osservando le vostre azioni siete sovrapponibili, clientelismo, familismo, assistenzialismo valorizzazione dei portaborse. Chiederemo, aggiunge Madedddu nel post rivolgendosi ad Arru, comunque al suo successore di applicare la legge regionale 12 del 13 giugno 2014 sulla fetopatia alcolica. Lei, Pigliaru e il centro sinistra dopo 4 anni e 4 mesi non siete riusciti a trasformarla in realtà. Una vergogna”. L’assessore Arru, dal canto suo, ha dissentito dell’associazione della sua persona con Salvini ed ha preso atto del giudizio negativo del suo operato.

Giorgio Madeddu chiede anche conto dei 150 mila euro annui per il triennio 2014/2015/2016 previsti dalla legge 12, rimasta inapplicata dal 13 giugno 2014, giorno della sua approvazione.

Previous post

CORTOGHIANA: BICE, UNA GRANDE PICCOLA GUERRIERA

Next post

This is the most recent story.

No Comment

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.