Home»Primo Piano»INSULARITÀ: SODDISFAZIONE PER L’ADESIONE ANCHE DELLA FASI

INSULARITÀ: SODDISFAZIONE PER L’ADESIONE ANCHE DELLA FASI

da Redazione

7
Shares
Pinterest Google+

Il Comitato Esecutivo nazionale della F.A.S.I. (Federazione Associazioni Sarde in Italia) ha deliberato di sostenere il Referendum che ha come obiettivo il reinserimento nella Costituzione italiana della tutela e valorizzazione dell’insularità e delle prerogative che ne conseguono dal punto di vista economico e culturale.

Da oltre 40 anni i Circoli degli emigrati sardi vivono il dramma della insularità. Il riconoscimento costituzionale del principio certifica il diritto alle pari opportunità di tutti gli italiani e consente di realizzare la continuità territoriale per tutti e permette di colmare il gap strutturale dell’insularità e gli svantaggi che ne derivano in tutti i campi.

L’adesione è avvenuta dopo l’incontro di Mamoiada dove erano presenti tutte le delegazioni sarde in Italia.

Discusso il gap strutturale e infrastrutturale. Il deficit in campo sanitario e assistenziale, scolastico nonché quello della rete stradale, ferroviaria, idrica e delle strutture portuali ed aeroportuali..

Un’adesione convinta e strategica per quel traguardo delle centomila firme disegnato dal Comitato Promotore.

Presenti Sergio Pisano ed i consiglieri regionali Attilio Dedoni e Luigi Crisponi, la Presidente della F.A.S.I. Serafina Mascia, ha dichiarato: “Da oltre 40 anni i Circoli degli emigrati sardi sono impegnati nella lotta per risolvere i problemi dei trasporti, che è centrale per il loro rapporto con la propria terra e che è cruciale per tutti i sardi, per il loro diritto alla mobilità e per lo sviluppo economico e sociale della Sardegna. La soluzione del problema è la piena realizzazione della continuità territoriale per tutti, colmando il gap strutturale dell’insularità e gli svantaggi che ne derivano in tutti i campi“.

Il referendum sul principio di insularità sta innescando uno straordinario processo di unione tra i sardi che hanno voglia di rinnovamento“, dichiara Roberto Frongia, Presidente del Comitato Promotore.

Soddisfazione per l’importante adesione sono stati espressi da Sergio Pisano e Attilio Dedoni, presenti all’incontro nazionale, che hanno curato i rapporti con la F.A.S.I. .

Anche sabato 30 settembre proseguiranno i banchetti con la raccolta firme: a Carbonia dalle 10,30 in poi in piazza Mercato fronte Conan city.

Previous post

SUD SARDEGNA: LA GDF SCOPRE DUE LAVORATORI IN NERO

Next post

SANT'ANTIOCO: INSTALLATA LA PRIMA TELECAMERA DI VIDEOSORVEGLIANZA

No Comment

Leave a reply