Home»politica»IGLESIAS, ELEZIONI COMUNALI: PARTITI IN FIBRILLAZIONE PER LA SCELTA DEI CANDIDATI

IGLESIAS, ELEZIONI COMUNALI: PARTITI IN FIBRILLAZIONE PER LA SCELTA DEI CANDIDATI

di Carlo Martinelli

4
Shares
Pinterest Google+

Quella delle candidature alla carica di primo cittadino di Iglesias sta assumendo le sembianze di una corsa al cardiopalma. Da giorni si rincorrono, nelle strade della cittadina mineraria, le voci sui possibili candidati dei vari schieramenti politici, tra conferme e smentite. Il termine entro il quale presentare le liste scade infatti tra poco più di venti giorni, cioè entro le 12 del 12 maggio dovranno essere presentate le candidature per le elezioni comunali che si svolgeranno il 10 giugno. L’eventuale turno di ballottaggio è fissato per il 24 giugno, due settimane dopo il primo turno. Le liste potranno contenere da un minimo di 16 e fino a 24 candidati. In Sardegna sono 43 i Comuni chiamati al voto ma solo ad Iglesias e Assemini, aventi più di 15.000 abitanti, si voterà col sistema maggioritario a doppio turno.

Il quadro politico cittadino va via via delineandosi, man mano che passano i giorni. Gli incontri politici tra le coalizioni si stanno intensificando anche per la definizione delle candidature non solo per la carica di sindaco ma anche per quelle a consigliere. Fino ad oggi la situazione politica cittadina vede tre candidature certe per lo scranno più alto dell’assemblea civica di Piazza Municipio:

Valentina Pistis. Capogruppo di “Cas@Iglesias” nella legislatura che sta terminando, è stata la prima a presentarsi alla guida della città. La sua candidatura risale al 30 dicembre scorso. A sostegno della candidata sindaca, oltre la propria di Cas@Iglesias, ci sarà una lista dei Riformatori e la lista civica “Iglesias In Comune” capeggiata da Alberto Cacciarru, capogruppo dei Comunisti Italiani, diventati poi Partito Comunista Italiano. Il Pci, attraverso il segretario cittadino Renzo Piras, con una nota stampa a firma del segretario federale Antonello Pinna, conferma l’appoggio alla candidata sindaca Valentina Pistis, all’interno della lista Iglesias In Comune. Al contempo i comunisti prendono le distanze dal gruppo politico “Potere al popolo”, ancora alleato del PD, “col quale, scrivono nella nota, non c’è mai stata condivisione sui temi locali”.

Carlo Murru. Direttore Sanitario del Cto di Iglesias, con una precedente esperienza amministrativa alla guida di Quartucciu, dal 2010 al 2012, nelle file del centro destra, terminata in anticipo per le dimissioni in massa di undici consiglieri su venti. A suo sostegno la lista civica “Progetto per Iglesias” guidata da Maurizio Cerniglia, ex vice sindaco nella Giunta Perseu (Udc), anch’essa terminata prima della fine naturale della legislatura nel 2012.

Ilenia Mura. Giornalista professionista. La sua candidatura è stata confermata ieri l’altro dalle forze politiche che la sostengono cioè Udc, Fratelli d’Italia e dalla lista civica di ispirazione sovranista “A Innantis” creata da Giancarlo Mameli. Gianluigi Rubiu, capogruppo Udc in Consiglio regionale, nel confermare la composizione della coalizione, auspica l’ammissione nella coalizione anche di Forza Italia.

Ci sono poi le incognite legate al Partito Democratico, al Movimento 5 Stelle e alla lista Unidos.

Partito Democratico. Dopo la decisione (travagliata) della rinuncia alla candidatura del sindaco uscente, il medico chirurgo Emilio Gariazzo, nel partito e nella coalizione di centro sinistra proseguono a flusso continuo gli incontri per sbrogliare la matassa della candidatura per il successore del sindaco uscente. Dopo numerose fumate nere tra Pd e le altre forze politiche di csx è emersa una sintesi che vedrebbe Francesco Melis, capogruppo Pd, Simone Franceschi, assessore tecnico a Turismo e Spettacolo e Mauro Usai, presidente del Consiglio comunale in lizza per la carica di primo cittadino. “Una sintesi assolutamente serena, dichiara Francesco Melis, nell’esclusivo interesse del partito e della città”. Tra questi, nelle ultime ore, si è aggiunto anche il segretario provinciale del Pd Daniele Reginali come possibile pappabile alla carica di sindaco. Ma non è esclusa una ulteriore sorpresa dell’ultim’ora con la presentazione di un nuovo outsider.

Movimento 5 Stelle. Proprio oggi è circolato, con insistenza, il nome di Federico Garau, 26 anni, come possibile candidato sindaco per la lista stellata. Non siamo riusciti a raggiungere il giovane per avere conferma della notizia. Carla Cuccu, coordinatrice del meetup 5 stelle Iglesias, invece non conferma la notizia: “Non abbiamo rilasciato alcun comunicato sull’argomento. Peraltro, precisa Cuccu, la nostra lista è ancora in attesa della certificazione da parte dello staff di Grillo”. Carla Cuccu, sentita sui programmi dei 5 stelle a Iglesias, ha escluso apparentamenti con le altre forze politiche, in perfetta sintonia con la strategia politica nazionale.

 

Unidos-Forza Italia. L’ultima incognita, per ora, riguarda la possibile discesa in campo del movimento di Mauro Pili “Unidos” che potrebbe candidare, notizia già in circolazione da alcuni giorni, Margherita Collu, figlia dell’ex sindaco Paolo Collu, coordinatore provinciale del movimento di Pili. A sostegno della lista potrebbe presentarsi Forza Italia, col suo gruppo Piazza Sella, che quindi dovrà scegliere se allearsi con Pili o con la coalizione dell’Udc. Negli ambienti politici è anche circolato, nuovamente, il nome di Pinello Cossu, politico di lungo corso, per un suo possibile rientro nella politica attiva. Il suo nome sarebbe in relazione col movimento Unidos per un’alleanza con un’altra lista civica.

 

Previous post

SANT'ANTIOCO: NASCE IL SERVIZIO DI SEGNALAZIONE PRESENZA DISCARICHE ABUSIVE TRAMITE WHATSAPP

Next post

SIDER ALLOYS ITALIA (EX ALCOA): 2 MAGGIO NUOVO VERTICE AL MISE. ALL'ORIZZONTE IL RIAVVIO DELLO SMELTER

No Comment

Leave a reply