Home»Primo Piano»I SINDACI DEL SULCIS CACCIATI DALL’ASSESSORATO ALLA SANITÀ. ARRU “NON HO CACCIATO NESSUNO”

I SINDACI DEL SULCIS CACCIATI DALL’ASSESSORATO ALLA SANITÀ. ARRU “NON HO CACCIATO NESSUNO”

di Claudio Moica

14
Shares
Pinterest Google+

“Abbiamo chiesto formalmente un appuntamento all’assessore alla Sanità ma non avendo avuto risposta ci siamo autoconvocati e in dodici anni da Sindaco non sono mai stato cacciato dagli uffici regionali.” Lo dichiara il sindaco di Tratalias Marco Antonio Piras che assieme a una rappresentanza di primi cittadini del Sulcis si sono recati all’assessorato regionale per chiedere spiegazioni sul decadimento della sanità nel territorio e sono stati allontananti dal personale della vigilanza. “ Vogliamo sapere cosa devono fare con la sanità nel Sulcis, attualmente la riforma per riorganizzarla non esiste e giornalmente i nostri concittadini stanno vivendo una situazione di disagio causata dai continui disservizi. Posso capire ci possa essere una fase di transizione ma allo stato attuale non stanno funzionando nemmeno i servizi essenziali: era stato promesso il servizio di emodinamica H24 e ancora non è attivo, gli altri reparti ospedalieri sono quasi tutti allo sbando.” Dopo la gaffe iniziale i primi cittadini sono stati accolti dal capo di gabinetto in attesa di parlare con l’assessore Luigi Arru.

“Non abbiamo abbandonato il Sulcis, né tanto meno cacciato i Sindaci. Appena ho appreso della presenza dei primi cittadini sotto la sede dell’assessorato, mi sono reso disponibile per incontrarli, anche se la loro è stata una visita improvvisata e un incontro con loro e i vertici dell’Ats era già convocato per la prossima settimana”. Lo spiega l’assessore della Sanità, Luigi Arru, anche in risposta alle polemiche sollevate dall’opposizione in Consiglio regionale. L’assessore, affiancato dal capo di Gabinetto, Alfredo Schirru, ha raccolto lo sfogo dei sindaci e le criticità segnalate – “che non nascono tutte in questi anni, come dichiarato dagli stessi amministratori” – e dato la massima disponibilità per un nuovo incontro: “Io e il direttore generale dell’Ats, Fulvio Moirano, insieme con la direttrice della Assl di Carbonia, Maddalena Giua, verremo nel Sulcis la settimana prossima e vedremo punto per punto quanto da voi segnalato per trovarvi rimedio, laddove possibile”, ha concluso Arru.

 

 

Previous post

FIRENZE: Il 18 MAGGIO PRESENTAZIONE DEL LIBRO "MARIA LAI, ARTE E RELAZIONE"

Next post

PORTOVESME: VIA ALLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LE AREE DI CRISI COMPLESSA

No Comment

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.