Home»Sulcis Iglesiente»COSTA DELLE MINIERE 2018: EMOZIONI IN CAMMINO

COSTA DELLE MINIERE 2018: EMOZIONI IN CAMMINO

di Gianluca Olivieri

9
Shares
Pinterest Google+

Si è conclusa domenica 13 maggio nel bellissimo scenario delle dune di Piscinas, comune di Arbus, la 24 ore in cammino”Costa delle miniere 2018”. I partecipanti sono partiti sabato 12 maggio alle 7:00 del mattino da Lido degli Spagnoli a Portoscuso e hanno percorso più di 60 km sulla costa seguendo i sentieri selvaggi del sud ovest della Sardegna , a fare da sfondo scenari mozzafiato, toccando tutte le località della Costa, alternando paesaggi lunari a Capo Altano, spiagge bianchissime a Porto Paglia, Fontanamare, spiaggia di mezzo per poi risalire su sentieri dove osano le capre fino a Nebida e arrivare al Belvedere dalle scale della laveria Lamarmora. Poi rocce, sassi, boschi su scogliere a picco sul mare con pareti di Falesia uniche al mondo e da lassù osservare lo scoglio di Pan di Zucchero, un alternarsi di calette Porto Ferro, Cala Domestica, Portu Banda,  Buggerru, Portixeddu, Capo Pecora e poi il deserto di sabbia a Piscinas. Un’avventura da vivere tutta d’un fiato una storia bellissima che non si può raccontare. bisognerebbe viverla per godere di tutto quello che si incontra nel cammino. Hanno partecipato a questa pazzia un manipolo di temerari, appena 18 persone con in testa due uomini straordinari: Lino Cianciotto e Pierpaolo Pozzolo guide ambientali che ormai da decenni credono nella promozione del territorio e investono tempo soldi ed energie nel credere in questo progetto.  Il grande messaggio che voleva lanciare questo cammino era anche quello del superamento di tutte le barriere verso ogni tipo di disabilità verso un modello inclusivo, perché la disabilità non è un limite anzi può diventare un valore aggiunto e testimonial di questo  lo stesso Lino Cianciotto, che ha subito un amputazione sotto il ginocchio e ora è portatore di una protesi, e uno dei partecipanti Francis Desafra Desandre anche lui disabile di Aosta che è venuto in Sardegna dai piedi del monte Bianco per testimoniare insieme a Lino che la disabilità non ti deve precludere ma ti può portare oltre i tuoi limiti. Per lanciare questo messaggio nel Belvedere di Nebida Lino e Fransis hanno spinto la carrozzella di  Shawn Serra un giovane ragazzo paraplegico di Carbonia, speaker di Viva Radio a Sant’Antioco che dai microfoni della sua trasmissione “Oltre” sta  lanciando una grande campagna di sensibilizzazione con l’hastag  #NOIandiamoOLTRE  e che sta riscuotendo un grande consenso nel mondo dello Sport e dello spettacolo. Questo era lo spirito del Costa delle Miniere 2018, 24 ore in cammino, km, sacrificio,  solidarietà e sullo sfondo il nostro Sulcis un territorio bellissimo che aspetta di essere valorizzato. L’appuntamento sarà per l’edizione del 2019 !

Previous post

PORTOVESME: VIA ALLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER LE AREE DI CRISI COMPLESSA

Next post

ASCOLTATI I SINDACI DEL SULCIS DALL'ASSESSORE ALLA SANITÀ

No Comment

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.