Home»Cultura»CHE SIA UN ANNO DI SERENITÀ E DI SPERANZA!

CHE SIA UN ANNO DI SERENITÀ E DI SPERANZA!

di Maurizio Medda

1
Shares
Pinterest Google+

Il vecchio campanile scandisce lentamente le ore della sera.
Nell’aria si respira il profumo acre dei camini accesi e della legna bruciata.
Le strade sono deserte e silenziose.
In tanti lasciano il paese per brindare al nuovo anno in altre località.
Negli scantinati addobbati a festa, dove ognuno porta quello che può, si festeggerà ad oltranza fino al mattino, tra brindisi, quattro salti e qualche botto.
Nascosti dietro i muretti che circondano la piazza, i bambini si divertono a scoppiare bombette, infastidendo i cani del vicinato e spaventando le vecchine che escono dalla chiesa dopo la messa.
Sotto i portici del vecchio municipio, al riparo dal vento freddo, gli anziani attendono l’ora di cena, tratteggiando un personale bilancio dell’anno che se ne sta andando.
Nelle affollate cucine, fervono i preparativi del cenone.
Pentole e tegami sbatacchiano tra l’allegro chiacchiericcio femminile, mentre il buon odore di cibo appena cotto, permea l’aria, espandendosi superbo tra vicoli e cortili.
In tanti si affannano alla ricerca di una frase speciale di auguri da inviare ad amici, parenti e fidanzati.
Manca davvero poco alla fine del vecchio anno.
Come in un film ci passano davanti, tutti i momenti più importanti, brutti o belli, dell’anno che sta per concludersi.
Guerre, stragi, attentati, disastri ambientali, femminicidi e morti illustri.
Ma anche scoperte scientifiche e mediche, conquiste politiche e vittorie sportive.
La strada per la pace, i diritti umani, la difesa ambientale e la tutela dei più deboli è ancora molto lunga.
Il futuro di questo “mondo difficile” passa anche da qui.
Dal nostro piccolo paese.
Ognuno di noi, può fare molto, anzi moltissimo.
Se tutti ci impegneremo seriamente, la notte oscura di questo mondo crepuscolare e disumano verrà presto rischiarata dalle prime luci dell’alba.
L’alba di un nuovo anno che sta per cominciare.
Un’alba radiosa di serenità e di speranza per tutti!

Previous post

ATI-IFRAS: L'assessore Erriu incontra i Sindaci

Next post

Fabio Pisacane premiato dal Guardian come calciatore dell'anno

No Comment

Leave a reply