Home»Sulcis Iglesiente»CARBONIA: DAL 19 MAGGIO LA “FESTA DEL PATRIMONIO”

CARBONIA: DAL 19 MAGGIO LA “FESTA DEL PATRIMONIO”

di Claudio Moica

7
Shares
Pinterest Google+

Non più “Monumenti aperti” ma dal 19 maggio partirà a Carbonia la “Festa del patrimonio”. La nuova manifestazione, di fatto,  darà l’avvio ai festeggiamenti per l’ottantesimo della fondazione della città mineraria, nel quadro dell’anno europeo del patrimonio culturale dl 2018,  con un calendario fitto di appuntamenti incentrati soprattutto sull’ambiente, sul paesaggio, sugli spazi urbani e la possibilità di viverli in modo ecosostenibile, quindi non solo visite guidate ai monumenti principali della città ma anche laboratori, mostre, conferenze e escursioni. Un evento per far conoscere ai turisti, ma soprattutto agli abitanti, tutte le ricchezze del territorio “La conoscenza del patrimonio cittadino – ha dichiarato il sindaco Paola Massidda – sia una forte leva di crescita per l’identità del nostro territorio”. È dello stesso avviso anche l’assessore alla cultura Sabrina Sabiu che ricorda l’importanza delle risorse umane e intellettuali di Carbonia “È un progetto sinergico che mette insieme tutte le risorse della città con il coinvolgimento delle frazioni. Sarà l’apertura ufficiale delle celebrazioni per l’anniversario della nascita di Carbonia.” Coinvolti nell’organizzazione del progetto l’associazione “Paesaggio Gramsci” e L.A.M.A.S rappresentati da Maria Antonietta Mongiu e Franco Masala “Questo ottantesimo, per noi,  è un percorso di ri-conoscimento per i giovani studenti, – afferma la Mongiu –  per capire cosa sia veramente Carbonia.” Per l’occasione è stato ideato un box gestito dai ragazzi chiamato “La mia Carbonia”  dove ognuno potrà recarsi per raccontare  la città dal proprio punto di vista. Anche Masala ribadisce il concetto della conoscenza della propria terra, di cos’era Carbonia prima che fosse fondata e poi la sua evoluzione multietnica. Un progetto incentrato sulla memoria e sull’importanza delle proprie radici e proprio per questo è stato coinvolto l’istituto superiore Angioy che ha messo a disposizione, oltre gli studenti delle classi terza e quarta,  i propri archivi come ricordato dalla dirigente Maria Antonietta Cuccheddu “ La scuola diventa portatrice di memoria oltre che luogo di cultura”. La due giorni della “Festa del patrimonio” saranno l’occasione per esplorare a fondo la città e riscoprire tutte le ricchezze culturali esistenti “Camminare per la città – afferma l’assessore all’urbanistica Luca Caschili – aiuta a capire come valorizzare il patrimonio, conoscerlo meglio consente anche di promuoverlo più adeguatamente.”L’appuntamento è per il 19 maggio in Piazza Roma, alle ore 10.30 per la cerimonia di inaugurazione.

Previous post

IGLESIAS: IL 20 MAGGIO MASTERCLASS PER CANTANTI E MUSICISTI

Next post

IGLESIAS: DAL 20 MAGGIO IL VIA A "I CONCERTI DI PRIMAVERA"

No Comment

Leave a reply