Home»Primo Piano»MIGRANTI: SISTEMA AL COLLASSO. SPANU “SIAMO FUORI DI POCHISSIMO”

MIGRANTI: SISTEMA AL COLLASSO. SPANU “SIAMO FUORI DI POCHISSIMO”

da Redazione

5
Shares
Pinterest Google+

La Prefettura di Cagliari è riuscita a trovare a tempo di record le strutture di accoglienza in cui saranno ospitati gli 816 migranti arrivati nel capoluogo a bordo della nave norvegese Siam Pilot. “Abbiamo finito adesso (ieri ndr) di fare il controllo delle capacità – conferma la vice Prefetta Carolina Bellantoni, arrivata al molo Ichnusa per verificare la situazione – siamo riusciti a individuare i posti per un pelo, ma ci siamo riusciti“. Dei profughi sbarcati, 387 rimarranno a Cagliari, 240 andranno a Sassari, gli altri saranno distribuiti nelle varie città. Si ridimensiona così l’allarme lanciato non appena appresa la notizia di un nuovo maxi sbarco nell’Isola. Sindacati di polizia e forze politiche di opposizione si erano infatti pronunciati in modo polemico contro l’arrivo di altre centinaia di migranti in Sardegna, dove il sistema dell’accoglienza è già al collasso. Ora la Prefettura ci ha messo una pezza, ma la situazione è sempre al limite della capienza sopportabile per l’Isola.

La Sardegna sta dando un grande contributo nell’accoglienza dei migranti, siamo fuori di pochissimo dalla quota assegnataci e non siamo di certo la Regione su cui grava maggiormente il peso degli sbarchi”. Lo afferma l’assessore delle Riforme e Personale, Filippo Spanu, che ha seguito le operazioni di sbarco degli 816 migranti arrivati ieri al Molo Ichnusa sulla nave Siem Pilot.

“È importante che tutti facciano la loro parte – ha detto ancora Spanu, che continua a seguire il tema migranti per la Presidenza – e per questo rivolgo un appello alle comunità, agli enti locali: più spazi ci saranno, meno pressante e più equilibrata sarà l’accoglienza. Un ringraziamento va a tutti coloro che ieri, come in occasione di tutti gli sbarchi, si stanno adoperando per dare sostegno e sollievo a questa umanità disperata“.

Previous post

CAGLIARI: GDF SEQUESTRA 12.000 CALZATURE CONTRAFFATTE PER UN VALORE COMPLESSIVO STIMATO IN 100.000 EURO.

Next post

CARBONIA: IL 22 APRILE L'INCONTRO SULLA VIOLENZA DI GENERE DAL TITOLO "SPREGIUDICATE".

No Comment

Leave a reply