Home»Sulcis Iglesiente»CARBONIA: ROTARY CLUB DOPO SCREENING SUI BAMBINI “OBESI E SOTTOPESO IN AUMENTO”

CARBONIA: ROTARY CLUB DOPO SCREENING SUI BAMBINI “OBESI E SOTTOPESO IN AUMENTO”

di Claudio Moica

3
Shares
Pinterest Google+

Il Rotary Club di Carbonia con la  collaborazione del Dirigente  Scolastico Dott.ssa Lai Maria Romina , degli insegnanti dell’Istituto Comprensivo “S. Satta”, dei genitori ha organizzato uno screening su “Obesità e patologia ossea della colonna vertebrale nell’età evolutiva” sugli alunni delle  classi quinte  elementari di  via Mazzini in Carbonia.

Lo studio è stato effettuato dal Dr. Aldo  Atzeni, pediatra, dalla Dr.ssa Gianna Veccia, ortopedico  e dalla Dott.ssa Eliana Soppelsa, farmacista e nutrizionista, rinnovando una tradizione che  ha visto il Rotary Club – Carbonia impegnato in questo tipo di screening scolastico dal 2005.

I risultati ottenuti confermano un’alta percentuale di ragazzi sovrappeso ( 22,8%) tra i quali spicca una percentuale di obesi veri (11,4%)  che  è risultata superiore in riferimento ai dati degli anni precedenti seppur  in linea coi dati nazionali. Dai dati  emerge in aumento anche la percentuale dei ragazzi sottopeso (25,7%) un incremento considerevole rispetto agli studi precedenti (16-17%). In sintesi è diminuita la percentuale dei ragazzi normopeso, solo il 51,4% rispetto ai dati precedenti (62,5%)

Lo studio  della Patologia Ossea della Colonna ha rilevato una percentuale  del 20% di ragazzi con una qualche patologia (atteggiamento scoliotico o scoliosi vera) ai quali è stato suggerito un approfondimento diagnostico strumentale  e specialistico. Alle famiglie di tutti i ragazzi  sono state recapitate  le lettere con i risultati dello screening e con le relative raccomandazioni.

Il Rotary di Carbonia ha ritenuto mettere a disposizione la professionalità dei propri soci per collaborare a fornire una corretta informazione e suggerire una prevenzione  in modo che le strutture sanitari possano intervenire precocemente sui disturbi sanitari evidenziati dallo screening affinchè non si creino complicanze.

Previous post

CARBONIA: A TEATRO ARRIVA LA DANZA CON "INDACO"

Next post

CARBONIA: SABATO 22 I FUNERALI DI MAURO FRONGIA

No Comment

Leave a reply